Salta al contenuto principale
Taglia i costi e risparmia

Cinque suggerimenti per tagliare le spese mensili non necessarie e vivere felici

Per la maggior parte di noi, pagare tutte le bollette e le spese all'inizio del mese vuol dire mandare inesorabilmente a picco il nostro conto corrente, restringendo la nostra capacità di consumo. Spesso si pensa, "Cosa posso fare questo mese per tagliare le spese in modo intelligente, sprecare meno soldi, e risparmiare qualcosa in più?"

Tra i vari modi individuati, ce ne sono alcuni che possono incidere sensibilmente senza cambiare le nostre abitudini e senza fare particolari rinunce.

1. Tagliare il costo del servizio wireless

La rete, oggi più che mai indispensabile per relazioni di ogni tipo, risulta anche essere un costo da affrontare ogni mese. Se potete, rivedete il vostro contratto internet, soprattutto se datato. Le continue offerte degli operatori danno probabilmente svariate possibilità di risparmiare in più rispetto alla vostra attuale bolletta. È importante poi monitorare l’utilizzo dei dati, magari è possibile passare semplicemente ad un altro piano tariffario senza cambiare operatore. Perchè pagare un servizio di cui non si ha realmente bisogno?

Proprio guardando il traffico dati ci si rende conto che forse si può semplicemente passare a un altro piano tariffario meno costoso. In questo modo, qualunque famiglia può arrivare a risparmiare dalle 60,00 alle 200,00 Euro ogni anno.

2. Eliminare il telefono fisso

Oggi, nel ventunesimo secolo, nell’era degli smartphone e del voip, il telefono di casa può essere derubricato a oggetto di arredamento. Ok, molti vi sono affezionati e pensano che, in caso di emergenza, possa sempre servire. Ma vale la pena pagare in media 20 euro al mese per un servizio che ormai ha fatto il suo tempo? Quante chiamate ricevete sul vostro telefono di casa? Hai davvero bisogno di mantenere il telefono fisso? Confronta le tariffe e scopri quanto puoi risparmiare eliminando la linea fissa, probabilmente anche in questo caso dalle 50 alle 200 Euro l’anno.

3. Tagliare la Pay TV

Dopo una giornata di lavoro, cosa c’è di meglio che sedersi di fronte al proprio sudato e meritato full hd e godersi un buon film o il proprio programma preferito? Basta un abbonamento ad una pay tv e il gioco è fatto. Il problema è che passata l’offerta del momento, a regime, si pagano cifre che sull’annualità vanno ad incidere non poco.

Anche in questo caso valutare l’impatto sul budget annuale è importante. Le domande sono le medesime: abbiamo davvero bisogno di questo servizio? Per vedere un film abbiamo bisogno di tutti i pacchetti che ci vengono offerti? Abbiamo il tempo per goderci tutta la sterminata offerta che i grandi network offrono?

Forse, basterebbe abbonarsi ad uno dei servizi che offrono, quello che in effetti ci occorre. Da Netflix a Infinity, le possibilità di risparmiare mantenendo un’ampia scelta sul cinema non sono poche. Il discorso cambia se invece del cinema abbiamo bisogno del calcio o dello sport. In questi ambiti l’offerta delle pay tv resta monopolista e , quindi, imbattibile.

Nel caso si elimini la pay tv il risparmio annuale si attesta dalle 200 alle 500 Euro all’anno.

4. L’energia per la casa

Le nonne ce lo hanno insegnato fin da piccoli, spegnere le luci di casa e non sprecare energia. Molti dispositivi sembra abbiano dimenticato le buone pratiche di una volta e sono sempre attivi, a prescindere dall’ utilizzo. Dagli apparecchi in stand by permanente, al campanello di casa, non sono pochi i dispositivi che restano sempre accesi. Il consiglio in questo caso è quello di capire quali e quanti sono in casa questi elettrodomestici e sostituirli con altri più efficienti. Insieme a questo, fare un audit energetico della casa per capire come renderla più efficiente dal punto di vista energetico. Fatto questo, consultate gli altri operatori presenti sul mercato, valutando di cambiare contratto solo previo passaggio presso siti specializzati, come quello dell’associazione dei consumatori, questo per evitare sorprese.

Anche in questo caso, il risparmio sull’annualità potrebbe essere davvero importante.

5. Un conto corrente a 0 spese

Il denaro è importante, soprattutto se sudato. Evita spese e il canone di utilizzo dell’internet banking attivando un nuovo conto corrente online con MeglioBanca. Risparmia dalle 100,00 alle 500,00 euro all’anno con la gestione del risparmio e l’offerta dei servizi Meglio Banca. Perchè buttare via i propri soldi? Meglio risparmiarli o al limite goderseli!



Condividi